5 minuti al giorno per aumentare la motivazione e migliorare i tuoi risultati

5 minuti al giorno per aumentare la motivazione e migliorare i tuoi risultati

Chiunque abbia provato a cambiare qualcosa di sé e della sua vita, sa per esperienza quanto sia difficile sostituire vecchie abitudini con nuove più funzionali.

Che si tratti di guadagnare più soldi, di smettere di lavorare :), di smettere di fumare, di iniziare una dieta, di fare esercizio fisico regolarmente, di cambiare lavoro o trovare l’amore, di essere più energici, avere una forma e una salute migliore, insomma, di qualsiasi cosa si tratti, una cosa è voler cambiare e tutta un’altra è riuscirci !

Nella mia vita e dopo 20 anni di studio e ricerca in ambito trasformazionale, oltre ad avere provato personalmente più di una volta questa frustrante condizione, ho incontrato tante persone che, pur volendo intensamente cambiare, alla fine si ritrovano sempre e tristemente punto e a capo.

Così, a lungo mi sono chiesta: ma perché fra il cambiare e il riuscire a cambiare c’è di mezzo il mare ?

Cosa fa sì che alcune persone abbiano successo e altre, la maggioranza, invece non riesca ?

Mi sono rifiutata con ogni forza di pensare che fosse semplicemente una questione di fortuna e ho continuato a studiare a lungo, spingendomi fino alle lontane frontiere della scienza, della fisica quantistica, delle neuroscienze, della nuova biologia epigenetica  e oltre, alla costante ricerca del “Segreto del successo”.

EbookAlcune delle affascinanti risposte che ho scoperto le ho riportate nel libro edito da Bruno Editore e sono certa che anche tu le troverai spunti di riflessione molto utili.

Ma il mio scopo ora è quello di darti qualche strumento di immediata applicazione.

Per farlo lascia che prima ti dica due brevissime parole sul funzionamento della nostra mente. Probabilmente hai sentito parlare del “subconscio”, altri lo chiamano “inconscio”, quella parte sconosciuta della nostra mente, contrapposta alla parte conscia, cioè quella che ti permette di leggere, prendere decisioni e vivere la tua vita normale.

Gli scienziati hanno misurato che il subconscio è come un computer che funziona a 40 MILIONI di bit al secondo mentre il conscio funziona SOLO a 40 bit al secondo

Ora, non staremo qui adesso a spiegare esattamente cosa significa tutto questo ma ti basti sapere che i dati che sono nel subconscio sono dati legati alla tua infanzia, alla tua storia, ai tuoi traumi. Facciamo un esempio concreto: da piccoli a moltissimi di noi viene detto “Non toccare i soldi che sono sporchi”. Quindi nel tuo subconscio c’è un ordine impostato che dice “non toccare i soldi”. Poi tu, da grande, fai una lotta senza fine ogni giorno con il tuo povero conscio per cercare di “avere più soldi”.

In altre parole, è come se una parte di te andasse alla velocità di 40 MILIONI DI KM ALL’ORA  per “Evitare i soldi” e un’altra che, faticando e sforzandosi, alla misera velocità di 40 KM ALL’ORA cerca di andare nella direzione opposta per “Avere soldi”.

Cominci a capire perché non basta la buona volontà per ottenere ciò che vuoi e riuscire a cambiare la situazione attuale? Succede così che, mentre la nostra mente conscia sta cercando di dirigerci verso i nostri sogni, la mente subconscia con i suoi programmi a noi invisibili ci sta magari boicottando, a nostra insaputa, impedendoci di progredire.

Non è cattiveria o dispetto, bensì un meccanismo altamente raffinato messo in atto da Madre Natura in millenni di evoluzione, per mettere al sicuro da ogni possibile attacco le informazioni evolutive più preziose per gli esseri viventi.

Il subconscio è infatti come una cassaforte super protetta in cui sono depositate tutte le informazioni vitali  – quelle che ci permettono di respirare, far battere il cuore, ricambiare l’ossigeno, rigenerare le cellule. Per motivi di funzionalità evolutiva quello che viene memorizzato nel subconscio diventa automatizzato e, come suggerisce il termine, risiede al di sotto della nostra consapevolezza. Prova infatti ad immaginare che disastro sarebbe se, durante ogni momento della tua vita ordinaria – periodi di sonno compreso – tu dovessi consciamente guidare il tuo corpo a respirare e svolgere tutte le altre sue funzioni fisiologiche!

Tutto questo funziona perfettamente negli animali ma nell’essere umano, dotato di coscienza e consapevolezza di sé, succede che lo stesso sistema viene utilizzato anche per archiviare tutte quelle informazioni preziose che ci aiutano a districarci nella vita di tutti i giorni: cosa è pericoloso e cosa no, come proteggerci in caso di minaccia, come reagire in situazioni di pericolo, cosa ci produce piacere e cosa dolore e via dicendo, come andare in bicicletta, come guidare la macchina e via dicendo.

Veniamo quindi a quello che puoi fare già da subito anche con questa sola breve infarinatura sull’argomento.

E’ un breve esercizio che puoi fare la sera prima di addormentarti (*)

  1. Prima di spegnere la luce, chiudi gli occhi e prenditi un minuto per esprimere la tua richiesta al subconscio (il mega computer da 40 milioni di bit). La richiesta può riguardare qualsiasi argomento. Inizia con piccole richieste; non chiedere di diventare un astronauta entro un mese. 
  2. Prenditi due minuti per visualizzarti in grado di fare quella cosa. Che sia la motivazione per incominciare a fare jogging prima di andare a lavorare o per mangiare qualcosa di sano, devi visualizzarti mentre esegui quella cosa che stai chiedendo al tuo subconscio. Diciamo per esempio che la tua richiesta sia quella di incominciare a fare jogging prima di andare al lavoro: immaginati mentre ti alzi alcuni minuti prima del solito, mentre indossi la tuta e le scarpe da jogging e mentre esci nell’aria frizzante del mattino. Quindi incominci a correre, osservando il sole che sorge, mentre ascolti gli uccellini che cinguettano e tu ti senti benissimo.
  3. Prenditi due minuti per immaginare la sensazione che proverai nel momento in cui sarai in grado di fare quella cosa nuova. Come ti senti mentre rientri a casa dopo una bella corsa mattutina? Energizzato/a? Qualsiasi sia la sensazione che vuoi avere, immagina di avere già creato in te questa sensazione. Lascia che questa si depositi e poi vai a dormire e lascia che il tuo inconscio faccia il resto del lavoro.

La tua mente subconscia vuole migliorare la tua vita: fidati della sue immense risorse e permettile di fare il suo lavoro!

(*) Esercizio e parti riportate in corsivo sono tratte dal sito di Lucia Giovannini blessyou.me

%d bloggers like this: