Lavora con me

ATTENZIONE: Prima di qualsiasi considerazione, ti prego di guardare attentamente questo video. Dura poco più di un minuto ma è indispensabile per gettare le basi della nostra conversazione.

https://www.youtube.com/watch?v=5_JL7R7Ea5s

 

Ok, l’hai guardato?

Duramente crudo, vero? A me si chiude lo stomaco ogni volta che lo vedo perchè in breve e cruda sintesi, questo è il motivo per cui la maggioranza oggi vive con angoscia la “CRISI”: se non fossero convinti che la causa dei loro problemi è che “manca il lavoro”, smetterebbero di rovinarsi la vita a “cercare lavoro” e comincerebbero invece a fare una cosa molto più efficace, CREARE LAVORO!

Quindi ora la domanda è questa: che tipo di lavoro cerchi? Se vuoi un lavoro giusto per portare a casa la pagnotta, – uno di quelli che ti fa vivere una vita come quella del video – non sono l’interlocutrice per te.

Non sono mai riuscita a farmi convinta che vivere facendo “un qualunque lavoro purchè mi permetta di pagarmi da vivere” fosse l’opzione per me e ho trascorso anni a lottare per uscire dalla condizione di un lavoro che non amavo e non mi esprimeva.

Fino a qualche anno fa questa mia scelta era solo “una fra le scelte possibili”, un pò come dire io scelgo il mare, tu la montagna, bene uguale.

Ma oggi, dall’inizio dell’ultima congiuntura economica detta “Crisi”, trovare un lavoro che ti realizzi non è più “una fra le scelte possibili”, ma l’unica seria e sicura.

Hai capito bene, ho detto proprio “sicura”. La maggior parte delle persone è incastrata nella crisi proprio per questo errore di visione: ci hanno insegnato fin da quando eravamo bambini che le risposte, la sicurezza, ci venivano dal di fuori, dall’avere un posto di lavoro sicuro, dall’essere “allineati” alle regole, dall’essere tutti ben uguali. Ma la realtà dei fatti è che l’unica sicurezza possibile te la puoi dare tu, con le tue capacità, la tua tenacia e la determinazione a superare tutti gli ostacoli che si frappongono fra te e i tuoi sogni, non un contratto a tempo indeterminato con una qualsiasi azienda che dalla sera alla mattina può chiudere i battenti!

Vivere in questo modo non è più faticoso o difficile, è solo DIVERSO. E siccome è diverso, la maggior parte della gente resiste, così continua a cercare un lavoro dipendente alla vecchia maniera, che però non c’è più e non è più sicuro quindi si lamenta “E’ tutta colpa della crisi, siamo spacciati”.

I media si divertono – e sono pagati – per alimentare questo senso di impotenza e così la spirale discendente accelera sempre di più le nostre vite verso il baratro.

E’ un rischio grande, anche per i più tenaci, lo ammetto. Io stessa, che contro la crisi ho sempre lottato a spada tratta, rischiando più di una volta di perderci la salute, oltre che la serenità e le relazioni più importanti, sono finita KO malamente. Sul subito ho pensato: “Dannazione, nonostante la mia resistenza, sono spacciata, la crisi ha vinto anche me”.

Ma poi, in un barlume di lucidità ho capito: stavo sbagliando tutto!

Non è “Contro la Crisi” che dovevo lottare, ma dovevo imparare a nuotarci dentro, come un pesce. Dovevo imparare a cambiare modo di guardare alle cose, dovevo cambiare i miei paradigmi, il mio modo di interpretare la realtà. E quando ho cominciato a farlo, tutto ha cominciato a fluire più semplicemente e facilmente.

Quindi, se come tante persone ancora fanno, sei finito su questa pagina perchè stai cercando un qualche lavoretto da fare da casa con internet, una “qualsiasi cosa” per arrotondare, con l’aspettativa di sederti davanti al pc, cliccare invio un pò di volte e a fine settimana incassare una pur minima paghetta, per l’ennesima volta lo ripeto, LASCIA PERDERE!

Se invece sei una persona sensata e vuoi capire come fare a dotarti degli strumenti indispensabili per trasformarti in un pesce che nuota beato nelle acque della crisi, sapendo che ti servirà del tempo per trasformarti, allora hai in me la più grande alleata.

Come puoi fare in pratica?

Se vai a guardare su internet, gira e rigira, i sistemi che ti propongono sono questi:

1. Investi in immobili. Per seguire questa possibilità ti servono diverse decine di migliaia di euro (a meno che tu non sia fra quei pochi che hanno la quasi magica abilità di investire in immobili senza denaro proprio, nel qual caso non so perchè tu stia ancora leggendo questa pagina 🙂 )

2. Tradi in borsa. Di nuovo, ti servono soldi – meno di prima, ma te ne servono – e parecchie abilità tecniche e personali.

3. Scrivi “Let it Be” come i Beatles o qualcosa tipo “Harry Potter” e sei a posto per tutta la vita. Più seriamente questo ambito è l’ambito dell’Info Marketing: produci dei contenuti che rivendi. Bellissimo, meno costoso delle altre soluzioni ma con una curva di apprendimento sostanzialmente infinita… Devi sapere a chi parlare, quale nicchia scegliere, pregare che sia profittevole, fare brand positioning, crearti un blog, creare sinergie, fare marketing ad alto livello, capirtene di copywriting, fare lead generation e alcune altre decine di competenze specifiche.

4. Ti crei una tua Azienda. E qui comincia una lunga lista di dolori…

Se vuoi sapere perchè, con ogni probabilità nessuno di questi sistemi ti tirerà fuori dai guai ma anzi, con ogni probabilità ti ci ricaccerà dentro più profondamente che mai, se vuoi capire come puoi trasformare la tua situazione professionale attuale, o le tue competenze se ora sei senza lavoro, allora sei arrivato nel posto giusto.

Prima di dirti come posso esserti d’aiuto però, lascia che ti dica due parole su di me.

=> Vai alla Pagina CHI SONO